• FAPP | International Summer School-Open City

International Summer School 2010

Piacenza | 6-23 settembre 2010

L' International Summer School-Open City ha visto dal 6 al 23 settembre 2010 la presenza  nella sede di Piacenza del Politecnico di oltre 50 professori e 112 studenti provenienti da 18 paesi (dall’Albania alla Nigeria). Sul tema Between the river and the city (fra il fiume e la città) gli studenti hanno studiato soluzioni progettuali per lo sviluppo e la riqualificazione degli spazi pubblici compresi fra il Po e le aree urbane della città.

Suddivisi in nove gruppi di una decina di persone cadauno, si sono cimentati su tre aree: la zona militare della caserma dei Pontieri Nicolai, con il progetto di collocare un museo; l’area del ponte sul fiume, in cui si propone di erigere un padiglione espositivo e una nuova biblioteca all’interno del Torrione Fodesta (ora adibito a sala di preghiera dei mussulmani di Piacenza); e la superficie dell’Edil Power in cui si suggerisce l’edificazione di una cittadella della gioventù.
La serata conclusiva della Summer School si è svolta il 23 settembre presso il padiglione Arnaldo Nicelli dell’Urban Center di Piacenza, luogo in cui la Fondazione degli Architetti di Parma e Piacenza ha la propria sede legale.

Ed il Consiglio della Fondazione ha voluto sottolineare la validità di questa iniziativa deliberando, come primo atto ufficiale del proprio mandato, di istituire un premio per i gruppi migliori tra quelli partecipanti al workshop. I progetti sono stati selezionati da una giuria scientifica di professori italiani e stranieri. A consegnare i premi, fra l’entusiasmo della traboccante platea, il nostro presidente Pietro Zanlari. In palio, oltre alla gloria, 1000 euro (da dividere fra i dieci componenti del gruppo) per il primo classificato e 500 euro al secondo e al terzo gruppo di studio. E' risultato vincitore il gruppo “3B”, composto da studenti italiani, spagnoli e iraniani e coordinato dal tutor Juan Carlos Dall’Asta del Politecnico di Milano.

Presenti alla cerimonia il rettore del Politecnico di Milano Giovanni Azzone, il preside della Facoltà di Architettura Piercarlo Palermo, il presidente del Centro di Sviluppo del Polo di Piacenza del Politecnico di Milano Renzo Marchesi, il direttore del Dipartimento di Energetica del Politecnico di Milano Ennio Macchi, il direttore dell’Escuela Tecnica Superior de Arquitectura di Barcellona Ferran Sagarra Trias, l’economista Tito Boeri del comitato scientifico del corso, l’assessore comunale all’ambiente e alla riqualificazione urbana Pierangelo Carbone e naturalmente l’ideatrice dell’iniziativa didattica, Guya Bertelli direttore della Summer School.